AC Virtus

Festa della Comunità

ASSOCIAZIONE AZIONE CATTOLICA
RACALMUTO
A conclusione dell'anno associativo 2010-2011
L'Azione Cattolica di Racalmuto organizza una 
FESTA DELLA COMUNITÀ
con il tema
"CHI  SI UNISCE COSTRUISCE"

azionecattolica

La festa avrà luogo in piazza Castello mercoledì 15 c.m. alle ore 18,00
Siamo tutti unvitati : soci , ex soci, giovani , adulti e simpatizzanti
per vivere assieme un momento di gioia e di comunione
Vi aspettiamo numerosi

L'assistente don Diego e gli amici dell'Azione Cattolica

 

Buona Pasqua dagli amici dell'A.C.

Gli amici dell'A.C. augurano una S. Pasqua a tutti i soci ed ex soci con ogni benedizione

amiciAC Con l'inizio del secondo centenario dell'A.C. Virtus presente nel nostro paese. In questa storia di testimonianze significative ,noi della presidenza, facendo tesoro degli esempi dei presidenti e responsabili precedenti , che  con tanto zelo  hanno portato avanti l'Associazione, in questa S. pasqua sentiamo il desiderio e il dovere assieme a madre Teresa di Calcutta di condividere la seguente preghiera:

"Gesù è la parola che va proclamata; è la verità che dev'essere narrata; è la vita che dev'essere vissuta; è l'Amore che dev'essere amato; è la gioia che dev'essere condivisa; è la pace che dev'essere donata; è l'affamato che dev'essre nutrito; è l'ignudo che dev'esser vestito; è il malato che dev'essere curato; è il reietto che dev'essere accettato; è il piccolo che dev'essere abbracciato; èil cieco che bisogna guidare; è  il muto cui bisogna parlare; è il drogato che bisogna aiutare; è il prigioniero che bisogna visitare; è lo straniero che bisogna accogliere; è il povero che bisogna soccorrere;
Per me Gesù è il tutto e di tutto."

In questa occasione vi vogliamo comunicare il nome del nuovo presidente diocesano appena eletto e confermato dall'arcivescovo Francesco Montenegro lo scorso 25 marzo. 
È Massimo Muratore di Canicattì che noi soci conosciamo perchè è venuto a Racalmuto diverse volte e ultimamente nella celebrazione dei 100 anni dell'A. C. Virtus  nel nostro paese. Verrà ancora  per raccogliere tutti i soci che nel tempo hanno fatto parte dell'Associazione  per un incontro di preghiera, di amicizia, di condivisione, di proposte ed impegni e far continuare a vivere l'Associazione in un clima di fraternità, vera testimonianza incarnata nel nostro tempo e nel nostro territorio. Anche Racalmuto ha un rappresentante nel consiglio provinciale dell'Azione Cattolica, Rosalia Curto alla quale facciamo gli auguri di Buon Lavoro.

Gli amici dell'A.C. con gli assistenti, il parroco don Diego Martorana, don Michele Termine e il diacono don Vincenzo Alaimo.

 

Celebrazioni eventi centenario Azione Cattolica

Mese di Aprile 2010 “Giornata Eucaristica”

giornataeucaristica1 Giovedì 22 Aprile 2010 è stata celebrata la giornata eucaristica, per ricordare il centenario della nascita del Circolo Virtus a Racalmuto.

Dopo la celebrazione Eucaristica, presieduta dall?arc. Don Diego Martorana, che ha avuto luogo nella Chiesa Madre di Racalmuto, la processione con il SS. Sacramento si è avviata nelle Chiesetta di San Pasquale, dove proprio in quei locali,  un gruppo di giovani d’ispirazione Cattolica, ha fatto nascere Il “Circolo Virtus di Racalmuto”, di cui oggi se ne ricorda il Centenario.

giornataeucaristica2 Alla staffetta Eucaristica, ha preso parte tutta la comunità ecclesiale, con i suoi organismi funzionali, Consigli Pastorali, Operatori di pastorale, Catechisti, gruppi, associazioni ed aggregazioni. Hanno partecipato, ad un momento di riflessione dedicato, anche i vari soci, che si sono succeduti negli anni, ivi compresi i Presidenti dell’Azione Cattolica.

FotoGallery

 

Testimonianza di Giuseppe Busuito sulla Virtus di Racalmuto

busuito_giuseppeGiuseppe Busuito ha 93 anni.. Quando è nato la “Virtus” esisteva da sette anni.
E quando, nel 1922, si entrò a far parte dell’Azione Cattolica Nazionale aveva già quattro anni.
Il suo ricordo, le immagini che conserva nella memoria sanno di cose lontane, in bianco e nero.
Il signor Busuito quando chiude gli occhi per ricordare un fatto, un evento, un episodio lontano gli si apre la storia, come quando il sipario di un teatro svela parole raccontate.
E oggi il suo ricordo è per l’associazione “Virtus” della quale lui faceva parte e che ancora ricorda con affetto e nostalgia.
“Noi ragazzi – ci ha detto – ci incontravamo quasi tutte le sere, il tempo libero lo dedicavamo proprio al gruppo di giovani. Erano veri momenti di aggregazione sociale, momenti di vera comunione tra noi ragazzi e tra i nostri sacerdoti educatori”.

Giuseppe Busuito ricorda le varie attività della “Virtus”, alcuni compagni di giochi e avventure. E  ricorda anche i momenti di spiritualità: “Facevo parte – racconta – del coro guidato dal Padre  Decio Rosina, che era un appassionato di musica e del bel canto. Come coro eravamo impegnati tutti i giorni durante il mese di Maggio dedicato alla Madonna del Monte”.
Busuito racconta un gruppo, quello della “Schola Cantorum” rimasto nella storia del paese. Da quell’esperienza uscirono anche grandi musicisti e cantanti lirici, anche loro membri dell’Azione Cattolica come i tenori Luigi Infantino e Salvatore Puma.
Ma i momenti che riemergono dalla memoria antica di Busuito sono anche quelli vissuti in occasione della Via Crucis, durante la Quaresima.
E poi c’è un momento particolare che, grazie a Busuito, rimarrà nella storia religiosa di Racalmuto.
Quando Don Giovanni Casuccio fu nominato arciprete del paese, dopo Mons. Genco, i ragazzi dell’Azione Cattolica gli intonarono un canto che ancora rimane impresso lucidamente nella sua memoria, nonostante siano passati tutti questi anni

Salve Salve o amato Padre Arciprete
Il popolo festante a te ripete
Salve Salve benigno Pastore
Con te c’è dolce Amare il Signore
L’Azione Cattolica
Ognor Ti ama
Tutti i dì zelanti ti chiamano
Amore Azione Sacrificio
Sarà la meta del Tuo Ufficio.

 

Cento anni del Circolo “Virtus” di Racalmuto (1910 – 2010)

Le origini

la_piazza_di_racalmuto_antica Lo chiamavano Circolo o, anche, semplicemente San Pasquale. Comunemente si diceva: “Vado al circolo, vado a San Pasquale”. Si tratta dell’Associazione (allora Circolo) di Azione Cattolica “Virtus” di Racalmuto che allora aveva la sua sede nei locali della piccola chiesetta di San Pasquale.

Il circolo “Virtus” è nato nella Pasqua del 1910 e l’ingresso all’Azione Cattolica Nazionale Italiana avviene il 1° giugno del 1922.

Il primo direttore e fondatore è stato il dinamico sacerdote Don Luigi Chiarelli, apostolo dei ragazzi, fondatore anche del gruppo dei “Luigini”.

Assistente del Circolo “Virtus” è stato Don Giovanni Casuccio, divenuto poi arciprete del paese, e primo presidente Calogero Saccomando.

Il Circolo “Virtus” sin dalla nascita ha curato negli anni, in questi cento anni, la vita spirituale dei giovani racalmutesi, svolgendo attività ricreative, organizzando gite e recite. E aveva, già agli inizi, il gruppo di filodrammatici (che recitavano nel nostro amato teatro comunale) e il gruppo esploratori, che oggi chiamiamo scout.

E i locali della chiesa di San Pasquale hanno accolto dunque numerosissimi giovani.

Per noi, per tutti noi, ragazzi, giovani e uomini di Azione Cattolica – ha ricordato nel giugno del 1992 il sacerdote Calogero Salvo, autore, tra l’altro, del libro “Ecco Tua Madre” dedicato alla Madonna del Monte – i locali di San Pasquale erano un nuovo Paradiso Terrestre. Perché quando in un luogo vi regnano la luce, la pace, l’amore  e la gioia, il suo spazio si dilata sino ai grandi orizzonti…”.

E tutti ricordano così gli anni, i mesi, i giorni trascorsi all’Azione Cattolica. Tutti in paese, almeno una volta, hanno avuto a che fare con l’AC, e per questo l’arciprete Don Alfonso Puma la definì “spina dorsale” della comunità.

Gli assistenti della “Virtus” sono stati, oltre a Mons. Casuccio, Don Antonio La Russa, Don Salvatore Agrò, Don Giuseppe Castellano, Don Alfonso Puma e Don Diego Martorana, attuale arciprete che benedice le iniziative delle cento candeline della più antica associazione religiosa esistente in tutto il territorio diocesano.

Intorno al 1928 il Rettore della Chiesa di San Francesco Don Giuseppe Cipolla, riunisce in Chiesa gruppi di ragazze per far nascere, accanto al gruppo maschile, la “Gioventù Femminile” di Azione Cattolica. Si formò, infatti, un importante gruppo che poi si trasferì nei locali della Matrice sotto la guida di Giuseppina Presti.

Nel periodo del Fascismo, tutti i Circoli di Azione Cattolica – nel 1931 – ricevettero l’ordine, da parte del Regime, di chiudere i battenti, come oggi risulta dai verbali dell’Associazione. Ma i Circoli chiusi nel maggio del ‘31 riaprirono nella prima domenica di ottobre dello stesso anno. I soci “Virtus” hanno prova di grande speranza e Monsignor Casuccio li invitava a “pregare e non scoraggiarsi di fronte alla persecuzione…”. Dalla “Virtus” si organizzavano le settimane di spiritualità: “La settimana della giovane”, “La settimana della madre” ed incontri di spiritualità e di formazione.

A Racalmuto il Congresso Eucaristico Mariano, le Missioni dei Padri Paolini, dei Padri Gesuiti e dei Padri Passionisti, nonché la festa dell’Incoronazione della Madonna del Monte (giugno del 1938), hanno visto in primo piano la collaborazione dell’Azione Cattolica. Una presenza viva, insomma. Una vera e propria “scuola di formazione, amicizia e santità”, come sempre diceva Padre Puma.

Il Circolo di San Pasquale – ha scritto Padre Salvo – fu una vera e propria fucina di cristiani autentici e di cittadini esemplari, nonché sorgente di vocazioni ecclesiastiche..”. Frequentare la “Virtus, nella testimonianza che ci ha lasciato Padre Salvo significava “rinascere, anche in mezzo a problemi personali e sociali affannosi di morte”.

( - 1 continua - )

 
Altri articoli...
Nonostante l'attenta revisione dei contributi pubblicati, ecclesiaracalmuto.it non è responsabile di ciò che è presente nei documenti e di cui si assume la responsabilità ciascun autore. Chiunque dovesse trovare eventuali inesattezze è pregato di segnalarlo allo Staff. Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright per cui chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio o si dovesse ritrovare fotografato, lo comunichi e, qualora lo desiderasse, provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie.