mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi19
mod_vvisit_counterSettimana308
mod_vvisit_counterMese corrente7977

Today: Ott 23, 2017
I più letti del mese
Area Riservata



Ottobre 2010

Festa di Halloween o festa dei santi?

Sabato 30 Ottobre 2010 14:58

Il nome Halloween (in irlandese Hallow E’en), deriva dalla forma contratta di All Hallows' Eve, dove Hallow è la parola arcaica inglese che significa Santo: la vigilia di tutti i Santi, quindi.

Viva la Vigilia di Tutti i Santi!

Veglia di preghiera nella Festa di Tutti i Santi

Domenica 31 Ottobre

Ore 19.00 raduno Chiesa del Carmelo
Madonna Rocca
Ore 19.15  raggruppamento Chiesa S. Anna
Processione verso Chiesa Madre

veglia1 Festa di Halloween o festa dei santi? La domanda potrebbe sembrare provocatoria, o comunque fastidiosa: eppure non possiamo fare a meno di pensarci, in quest’ultima sera di ottobre. Festa di Halloween o festa dei santi?

L’antica leggenda di Halloween narra che la notte del 31 ottobre le anime dei morti tornano sulla terra e cercano di entrare nei corpi dei vivi. È dunque per difendersi da queste anime che i vivi si mascherano da fantasmi, e vagano nella notte con dolcetti e scherzetti.

C’è però un risvolto inquietante in questa ultima moda dalle radici antiche: un risvolto che forse sottovalutiamo, ma che dovrebbe metterci in guardia.

Mi riferisco a quel sentimento di goliardica diffidenza che la festa di Halloween nutre nei confronti dei morti: come se il ricordo dei defunti - ma soprattutto il pensiero della morte - dovesse in qualche modo essere "alleggerito". Perché troppo pesante ci appare oggi questo pensiero: al punto che spesso noi soltanto alludiamo alla morte, senza più avere il coraggio di chiamarla per nome!

cimitero1 Certo, la morte non è discorso che rallegra. Eppure, pensiamo alla nostra tradizione cristiana che in questi primi giorni di novembre ci fa pellegrinare da un cimitero all’altro, sulle tombe dei nostri cari: in tale circostanza la morte non fa più paura. Infatti, il ricordo dei morti si impone sulla minaccia della morte: al punto che noi ripensiamo volentieri alle persone che ci hanno lasciato, e ricordiamo con affetto il loro volto, il loro sorriso, la loro generosità, le loro fatiche! Nella festa cristiana dei santi la morte non fa più paura, perché il ricordo della vita è più forte, nonostante tutto.

Celebrazioni al Cimitero di Racalmuto

  • Lunedì 01 Novembre ore 16:00 Festa di Tutti i Santi Santa Messa
  • Martedì 02 Novembre ore 10:30 Ricorrenza dei defunti Processione e Santa Messa

L'Avv.to Calogero Mattina risponde alla lettera di Don Diego

Mercoledì 27 Ottobre 2010 22:46

Un messaggio di attenzione e di speranza

Egregio Don diego

Nelle scorse settimane, giornali e televisioni hanno dato ampio risalto ad un indagine giudiziaria sul traffico di stupefacenti a Canicattì e Racalmuto che mi coinvolge quale assuntore di cocaina e nei giorni successivi, dall’alto del Suo magistero pastorale, ha voluto pubblicare una lettera aperta ai giovani racalmutesi sottolineando il turbamento delle coscienze di tanti cittadini per quanto avvenuto ed i pericoli connessi all’uso di droga ed alcool che rischiano di sciupare la stagione più bella della vita di tanti ragazzi.

avvocato_mattinaIo ragazzo non sono purtroppo, nonostante i cinquant’anni siano il periodo della piena maturità, mi sono lasciato irretire da un vizio da cui è stato difficile allontanarsi.

Dopo questa amara esperienza, che ha certamente segnato la mia vita, riflettere e dialogare sui motivi che portano ai giovani e meno giovani all’uso o all’abuso di alcool e droga credo sia decisivo.

Con l’aiuto delle persone care che mi stanno più vicine sono riuscito infatti da diversi mesi ad allontanarmi dal mondo della droga e adesso attendo, con maggiore serenità, l’esito delle mie vicende giudiziarie.

Ma sono convinto che l’appello lanciato con la Sua lettera aperta non debba cadere nel vuoto e la prego pertanto di rappresentare ai giovani della comunità di Racalmuto la mia disponibilità ad incontrarli per discutere assieme di questo grave problema, affinché da questa pesante e negativa esperienza che mi ha coinvolto possa trasmettere concretamente ai ragazzi un messaggio di attenzione e di speranza.

Con stima Lillo Mattina

Uscita di apertura Gruppo Scout Racalmuto 1°

Domenica 24 Ottobre 2010 21:50

Favara 24 Ottobre 2010 Boccone del Povero

“PENSATE CHE TRA VOI, CI SIA QUALCOSA DI STRANO?"

scout2

Ebbene si…..

Cari capi,

Grazie, per i momenti di gioia, condivisione che ci avete fatto vivere insieme ai nostri figli. Un giorno memorabile da non dimenticare. Abbiamo giocato, pregato, siamo stati accanto ai nostri figli. Ci siamo sentiti anche noi Scout per un giorno.

A voi scout1

...che vi apprestate ad iniziare un nuovo anno associativo nel quale darete ancora fondo a tutta la vostra creatività e alle vostre energie per contribuire a rendere “saporito” il tempo che vivranno i “nostri” e “vostri”ragazzi.

...che darete, anche quest’anno, la vostra generosa disponibilità ai vari livelli associativi in cui vi trovate, con la convinzione che anche per quel “sì” passa la pienezza della vostra vocazione e la strada del vostro servizio, umile servizio, per altri capi e per i ragazzi,

...che tenete alla formazione, al bagaglio dell’esperienza, alla serietà della proposta senza risparmiarvi, conciliando i vostri impegni personali e di lavoro, con le attività del gruppo,

...ecco, a voi, che vi sentite  umili attrezzi nelle mani del Padre, tutta la gratitudine per quello che siete, che fate e che farete in questo nuovo anno, prezioso tempo per una nuova abbondante semina e per continuare l’amorevole cura di quanto sta già crescendo.

A Don Diego e Don Michele, Assistenti spirituali del vostro gruppo, rivolgiamo il nostro profondo ringraziamento, per quanto amorevolmente fanno giorno dopo giorno, per non farvi mancare nulla.

Buona strada! A Tutti. I genitori dei ragazzi

Fotogallery

Visita del Santo Padre a Palermo

Sabato 23 Ottobre 2010 13:31

Incontro con i sacerdoti, i religiosi, le religiose e i seminaristi nella cattedrale

Nella Cattedrale di Palermo, l’incontro con il clero, i membri della vita consacrata e i seminaristi. Dopo l’introduzione di mons. Paolo Romeo, Arcivescovo Metropolita di Palermo e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, il Papa ha pronunciato questo discorso:

papa

“A voi, cari presbiteri di questa Arcidiocesi e di tutte le Diocesi della Sicilia, a voi, cari diaconi e seminaristi, e a voi, religiosi e religiose, e laici consacrati, rivolgo il mio saluto più cordiale, e vorrei farlo arrivare a tutti i confratelli e le consorelle della Sicilia, in modo speciale a quelli che sono malati e molto anziani.

L’adorazione eucaristica, che abbiamo avuto la grazia e la gioia di condividere, ci ha svelato e ci ha fatto sentire il senso profondo di ciò che siamo: membra del Corpo di Cristo che è la Chiesa. Prostrato davanti a Gesù, qui in mezzo a voi, gli ho chiesto di infiammare i vostri cuori con la sua carità, così che siate assimilati a Lui e possiate imitarlo nella più completa e generosa donazione alla Chiesa e ai fratelli.

Cari sacerdoti, vorrei rivolgermi prima di tutto a voi. So che lavorate con zelo e intelligenza, senza risparmio di energie. Il Signore Gesù, al quale avete consacrato la vita, è con voi! Siate sempre uomini di preghiera, per essere anche maestri di preghiera.

Le vostre giornate siano scandite dai tempi dell’orazione, durante i quali, sul modello di Gesù, vi intrattenete in colloquio rigenerante con il Padre. Non è facile mantenersi fedeli a questi quotidiani appuntamenti con il Signore, soprattutto oggi che il ritmo della vita si è fatto frenetico e le occupazioni assorbono in misura sempre maggiore. Dobbiamo tuttavia convincerci: il momento della preghiera è fondamentale: in essa, agisce con più efficacia la grazia divina, dando fecondità al ministero. Tante cose ci premono, ma se non siamo interiormente in comunione con Dio non possiamo dare niente neppure agli altri. Dobbiamo sempre riservare il tempo necessario per “stare con lui” (cfr Mc 3,14).”

Scelta per voi dal sito www.ismani.org

Venerdì 22 Ottobre 2010 17:00

Ottobre: mese missionario

ismani1

Ismani è… una parrocchia della Diocesi di Iringa, gemellata con la Diocesi di Agrigento, che se ne prende cura da più di trent’anni.
Ismani è... una missione sull'altopiano africano... dove sacerdoti e laici fidei domun offrono il loro servizio vivendo con la gente e condividendo quello che si ha verso un futuro più equo per tutti ... dove volontari di tutte le età si recano durante l’anno per periodi di esperienza in missione, mettendosi a disposizione delle necessitò della gente…

www.ismani.org è uno spazio dedicato alla promozione della solidarietà e della fraternità nei confronti della popolazione dei 22 villaggi della parrocchia di Ismani per condividere le notizie in arrivo da Ismani e mettere in contatto persone aperte al mondo, che trovano tempo nella loro città, nella loro vita quotidiana per condividere l'impegno di Ismani e collaborare a varie attività.

ismani2

La Delegazione Diocesana per la Missione Agrigentina di Ismani raccoglie e coordina le attività in favore della Missione di Ismani svolte da volontari, i gruppi missionari o anche da altre associazioni, con lo scopo di fare tesoro delle esperienze di tutti, di potere partecipare ed estendere le iniziative anche ad altri gruppi e che consenta nel contempo di mettere a profitto la disponibilità di tante persone che vorrebbero ancora avvicinarsi all’esperienza del volontariato per la Missione di Ismani.
Oltre alla esperienza in terra di missione, infatti, i volontari della Delegazione sono impegnati nel promuovere e rafforzare le comunità di appartenenza, coinvolgendo con il loro entusiasmo e testimoniando la realtà con la quale sono venuti in contatto. Da questi semi spuntano ogni giorno nuovi germogli: nuove iniziative di sensibilizzazione, mostre, convegni, incontri nelle scuole e tanto altro. 
Desiderio comune è migliorare costantemente il nostro impegno, cercando negli anni di adeguare modi e tempi sia ai bisogni della Missione, sia alle caratteristiche delle persone con cui entriamo in contatto e a quelle alle quali ci rivolgiamo.


Delegazione Diocesana per la Missione Agrigentina di Ismani 
Via Duomo 106, Agrigento tel. 0922.490033 cell. 320.1145893
Apertura Lu-Me-Ve dalle 17.00 alle 19.00 Ma-Gio-Sa dalle 10.00 alle 13.00.

Un progetto per rigenerare lo Spirito

Giovedì 21 Ottobre 2010 21:14

ADORAZIONE EUCARISTICA

CHIESA DI SAN PASQUALE
OGNI VENERDI' ALLE ORE 20,30

10 RAGIONI PER VENIRE AD ADORARE ANCHE TU

  1. Perché solo Dio è degno di ricevere tutta la nostra lode e la nostra adorazione per sempre.

  2. Per dire grazie a Dio per tutto ciò che ci ha donato da prima che esistessimo.

  3. Per entrare nel segreto dell’amore di Dio, che ci si svela quando siamo davanti a lui.

  4. Per intercedere per tutta l’umanità.

  5. Per trovare riposo e lasciarci ristorare da Dio.

  6. Per chiedere perdono per i nostri peccati e per quelli del mondo intero.

  7. Per pregare per la pace e la giustizia nel mondo e l’unità tra tutti i Cristiani.

  8. Per chiedere il dono dello Spirito Santo per annunciare il Vangelo in tutte le nazioni.

  9. Per pregare per i nostri nemici e per avere la forza di perdonarli.

  10. Per guarire da ogni nostra malattia, fisica e spirituale e avere la forza per resistere al male.

Ti aspettiamo.

Uscita d'apertura Scout

Giovedì 21 Ottobre 2010 18:00

Festa del CIAO 2010

Giovedì 21 Ottobre 2010 11:00

Sabato 16/10/2010 presso il salone Don Bosco della Matrice, i ragazzi dell'Azione Cattolica si sono detti un grosso "CIAO".

PA130298 PA130299

Erano circa 100 quanti sono gli anni che è nata la Virtus a Racalmuto, hanno pregato, si sono divertiti, hanno mangiato e giocato. Tutto ciò è stato possibile grazie all'organizzazione e all'impegno del Presidente Angelo Giudice, degli educatori e dei numerosi animatori e con la benedizione degli Assistenti Don Diego Martorana e Don Michele Termine.

I ragazzi si sono dati appuntamento per ogni Sabato dalle 17.15 alle 18.30 per momenti formativi, gioiosi, e capire assieme a loro l'importanza della Preghiera, della Testimonianza e della Condivisione, con la speranza che l'azione Cattolica diventi (come diceva Don Alfonso Puma) la Spina Dorsale della Parrocchia.

PA130301 PA130302

Inizio cammino di fede in preparazione al Matrimonio

Mercoledì 20 Ottobre 2010 21:43

Comunità parrocchiali della Città di Racalmuto

Cammino di Fede in preparazione anelli-nuziali

al SACRAMENTO DEL MATRIMONIO

Inizio Lunedì 25 Ottobre ore 19,30

Salone della Casa di Riposo

È bello appartenersi nell’amore per sempre.
È il senso della vita di un uomo e di una donna che sono chiamati a diventare “due in una sola carne”, nell’amore.

Le coppie di fidanzati interessati, possono rivolgersi al proprio Parroco per ritirare la scheda di prenotazione o possono scaricare il modello allegato. Da compilare e presentare in Parrocchia.

lettera di impegno

quadro delle presenze

Solenne celebrazione del mandato

Martedì 19 Ottobre 2010 10:28

matrice2 In Evidenza

Mercoledì 20 Ottobre ore 19:00

Chiesa Madre

Solenne Celebrazione del Mandato

agli operatori di pastorale.

A seguire Recita del Santo Rosario.

"solo per questo Mercoledì in Matrice"
dopo come da Programma nella Chiesa di San Giuseppe

Celebrazione centenario Circolo "Virtus"

Martedì 19 Ottobre 2010 10:28

ASSOCIAZIONE AZIONE CATTOLICA
RACALMUTO

virtus2 Carissimi,
a conclusione delle celebrazioni centenarie del circolo “virtus” dell’ A.C., abbiamo il piacere di invitarvi a partecipare ad un incontro-dialogo con la presenza della presidente dell’A.C. diocesana

prof.ssa Nicoletta Averna

presso la Chiesa Madre, sabato 23 ottobre ore 19.15

per la presentazione della lettera dei vescovi:
i ricercatori di Dio”.

Contiamo molto sulla vostra presenza, siete voi i primi responsabili della crescita morale e spirituale dei vostri figli, non deludeteli. Vi aspettiamo con piacere.

Racalmuto, lì sabato 16 ottobre 2010

I PRESIDENTI                                                                                                 GLI ASSISTENTI    
Marianna - Angelo                                                                                     Don Diego - Don Michele

Lettera agli Educatori della Scuola

Lunedì 18 Ottobre 2010 18:42

48_anniversario_don_diego Carissimi,

l’emergenza educativa è un problema che la chiesa italiana sta mettendo a fuoco, ne sono responsabili soprattutto i genitori ma anche noi.

I bambini trascorrono molto tempo nelle aule scolastiche, mi permetto di fare qualche considerazione:

  • tutti sappiamo che le tendenze cattive innate in noi ci accompagnano per tutta la vita: l’orgoglio, l’invidia, l’ira, l’avarizia ecc.
  • questi difetti turbano la nostra esistenza e quella degli altri.
  • l'amore dovrebbe avere sempre il sopravvento perché produce gioia, serenità e pace.
  • S. Paolo ricordava alla comunità di Corinto, che era litigiosa, che chi ama non pensa al male, tutto scusa, tutto sopporta è paziente non è invidioso...

Questo stile di vita deve essere il nostro, perché i bambini sono i primi osservatori  e dietro di loro ci sono i genitori e tutta la comunità.

Dobbiamo dare conto a Dio e agli uomini, non possiamo abdicare al nostro ruolo, Maria la Madre nostra ci prenda per mano come docili bambini e ci aiuti ad essere generatori di autentici valori morali e spirituali nel nome del Suo Figlio Gesù.

BUON ANNO!

Racalmuto, li 16 ottobre 2010

con stima
Arc. don Diego Martorana

Neocatecumenato

Sabato 16 Ottobre 2010 13:08

Riprendono le attività pastorali

Lunedì 11 Ottobre 2010 06:39

Lettera pastorale di Don Diego a tutte le Comunità parrocchiali.

don_diego_2 Carissimi,
dopo una breve pausa, riprendiamo tutte le attività nelle nostre comunità parrocchiali, per realizzare il progetto di Dio: “che tutti gli uomini siano salvi e giungano alla conoscenza delle verità”.

L’uomo, oggi più di prima ha bisogno di una guida sicura per dare il giusto orientamento ad una umanità smarrita e disorientata.

Cristo, ieri-oggi-sempre è l’unico che può illuminare il nostro cammino. Ragazzi + adolescenti + giovani e adulti, tutti siamo invitati a fare una scelta: diventare autentici discepoli di Gesù, l’unico e vero maestro di vita.

Pertanto riprendiamo la catechesi per tutti.

Vogliamo dare più impulso alle nostre attività, puntando di più sulla preghiera, solo così troveremo più forza per affrontare e vincenre le difficoltà e realizzare quella Comunione che ci fa essere vera Chiesa di Gesù, in sintonia con l’obiettivo proposto da Vescovo, sottolineato recentemente dal Vicario Generale Mons. Melchiorre Vutera; “Ogni singolo presbitero, diacono, religioso, fedele laico, quest’anno deve allenarsi nella PALESTRA DELLA COMUNIONE, deve crescere nello stile della condivisione, deve accrescere lo spazio della corresponsabilità”.

La Vergine Maria, la donna dell’Ascolto e della Comunione ci aiuti a diventare santi sul suo esempio.

Arc. Don Diego Martorana

Don Diego scrive ai giovani di Racalmuto

Domenica 10 Ottobre 2010 20:31

Convegno "Povertà e Volontariato"

Sabato 09 Ottobre 2010 09:09

Notizie dalla Diocesi

Sabato 16 ottobre 2010 dalle ore 16.30 presso l'auditorium della parrocchia Ss. Pietro e Paolo di Favara, si svolgerà il convegno-dibattito su "Povertà e Volontariato", di seguito pubblichiamo la locandina.

convegno_poverta

Nonostante l'attenta revisione dei contributi pubblicati, ecclesiaracalmuto.it non è responsabile di ciò che è presente nei documenti e di cui si assume la responsabilità ciascun autore. Chiunque dovesse trovare eventuali inesattezze è pregato di segnalarlo allo Staff. Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright per cui chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio o si dovesse ritrovare fotografato, lo comunichi e, qualora lo desiderasse, provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie.