mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi124
mod_vvisit_counterSettimana124
mod_vvisit_counterMese corrente4999

Today: Ago 20, 2017
I più letti del mese
Area Riservata



Novembre 2014

Le Virtù Cardinali

Mercoledì 26 Novembre 2014 22:24

Le virtù cardinali:

La Prudenza “Auriga Virtutum”

Ripreso il Cammino del Gruppo Gesù di Nazaret

Monreale_Pk2Con l’entusiasmo che lo contraddistingue e con rinnovata spinta, il gruppo Gesù di Nazaret, nel dare il benvenuto ai nuovi membri, domenica 16 Novembre ha ripreso il cammino umano e cristiano con una catechesi sulle virtù cardinali.

Ma cos’è la virtù? L’attitudine ferma e la disposizione abituale a compiere il bene liberamente. L’uomo virtuoso tende al bene con tutte le proprie energie, lo ricerca e lo sceglie concretamente. Come affermava Plinio il Vecchio “Nulla dies sine linea”, non dobbiamo lasciar passare giorno senza progredire nel bene.

Fra tutte le virtù umane quattro fungono da “cardine” per le altre: la prudenza, la temperanza, la giustizia, la fortezza. La nostra catechesi è iniziata, non a caso, con la trattazione della prudenza, l’<> - cocchiere delle virtù-.

A dispetto di quanto comunemente inteso, la prudenza non è soltanto cautela, attenzione nel compiere le azioni quotidiane.. è molto di più:

è sapienza, intesa come capacità di comprendere e di vedere alla luce di Dio;

è discernimento tra ciò che ci porta a Dio da quello che ce ne allontana;

è responsabilità, adottare una condotta di vita consapevoli delle conseguenze che ne derivano.

Prudenza, in ultima analisi, è sapienza vigile: guardare alla vita con assennatezza e concretezza, prendendo le decisioni con coraggio alla luce del Vangelo di Cristo.

La prudenza viene dallo Spirito Santo ma necessita quotidianamente dell’esercizio del discernimento, realizzabile soltanto se si opera nel silenzio e nel raccoglimento interiore. In questo modo l’uomo prudente raccoglierà i frutti della pace, dell’armonia e della condivisione per guardare sempre a ciò che vale, all’essenziale.

Lucia Cino

E 1,2,3,4,5,6....CIAO

Sabato 01 Novembre 2014 08:48

L'azione cattolica della diocesi riunita ad Agrigento per dare il via all'anno della sequela.

Logo_FestaCiao_Ac_TpOggi La "Festa del Ciao" é da sempre un appuntamento atteso ed immancabile per  l'azione cattolica. Un momento di incontro nel quale condividere la gioia di iniziare un nuovo anno di cammino.

Quest'anno ad ospitare tale manifestazione è stata là città di Agrigento che, domenica 26 ottobre, nello spiazzale adiacente la cattedrale, ha accolto le associazioni di tutta la diocesi, fra le quali anche quella della parrocchia Madonna del Carmelo di Racalmuto. Una delegazione di 71 membri( tra acerrini, giovanissimi, giovani e adulti) ha cantato e ballato a ritmo dell'ACfriends, ha pregato e riflettuto sul Vangelo di Marco che accompagnerà l'associazione durante il nuovo anno liturgico.

La scelta della cattedrale come luogo di incontro non é stata affatto  casuale. Si é pensato di focalizzare l'attenzione proprio sul tema della inagibilità di questo possente e meraviglioso edificio. Le attività che hanno coinvolto i ragazzi, infatti, sono state volte alla riscoperta dei luoghi del centro storico di Agrigento, luoghi che, dalla cattedrale a Santa Maria dei Greci, da sant'Alfonso a Santo Spirito, hanno segnato (e segnano) il passaggio dell'uomo cristiano. Tra le varie iniziative promosse per la riapertura della cattedrale, una in particolare ha interessato i ragazzi racalmutesi: "Walk in progress". Si tratta di un progetto, portato avanti da giovani agrigentini in collaborazione con l'artista Gaetano Vella, per il quale calchi in gesso di scarpe di ogni tipo e misura diventano strumenti per contribuire alla sensibilizzazione sul tema "cattedrale". L'AC della parrocchia Madonna del Carmelo ha deciso di adottare due scarpe che, accuratamente decorate, verranno esposte, nel mese di novembre, sulla scalinata della Chiesa.

Una splendida giornata, dunque, in cui il CIAO, saluto peculiare dell'azione  cattolica, sommandosi alla domenica, giorno del Signore, ci ha regalato momenti di grande festa.

Nonostante l'attenta revisione dei contributi pubblicati, ecclesiaracalmuto.it non è responsabile di ciò che è presente nei documenti e di cui si assume la responsabilità ciascun autore. Chiunque dovesse trovare eventuali inesattezze è pregato di segnalarlo allo Staff. Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright per cui chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio o si dovesse ritrovare fotografato, lo comunichi e, qualora lo desiderasse, provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie.