mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi19
mod_vvisit_counterSettimana308
mod_vvisit_counterMese corrente7977

Today: Ott 23, 2017
I più letti del mese
Area Riservata



Aprile 2014

Inizia il mese di Maggio 2014

Mercoledì 30 Aprile 2014 22:24

Camminiamo con Maria verso la Santità

Il primo Maggio inizia a Racalmuto, il tradizionale mese mariano, dedicato alla Padrona della città Maria SS. del Monte.

Dunque in maggio si rende particolarmente onore e culto a Maria, la tutta santa. Ma per quale motivo Maggio é dedicato alla Madonna? Si pensa che i riferimenti siano due. Uno di natura liturgica, ossia il fatto che in questo mese, si celebra la Madonna di Pompei, quella del Rosario alla quale guardiamo con filiale devozione. Poi esiste un secondo elemento, quello climatico, da non sottovalutare. In Maggio, la natura da segni di risveglio, sbocciano i fiori, la natura  ci da tante cose belle. Maria é un fiore profumato, rigoglioso e  dolce, da custodire con amore. Ecco, Maria onora con la sua immagine, la nostra fede. Non a caso, nella devozione popolare, maggio é dedicato a Maria ...

IMG_1513

Per noi racalmutesi il mese di maggio, è qualcosa di speciale, una tradizionale devozione alla Madonna del Monte, tramandata da genitori a figli con il pellegrinaggio giornaliero, che fanno tutti piccoli e grandi, quasi come una chiamata diretta rivolta a ciascuno.

Qual é il modo miglior per onorarla?: " vivere da cristiani, rispettare con la preghiera e le opere, il Figlio e recitare il Rosario".

Il Rettore del Santuario Don Luigi Mattina, presenterà alla Comunità, il predicatore Padre Giuseppe religioso che nell'Agosto del 2012 in occasione del 50° Anniversario di Don Diego Martorana, ha accompagnato come guida spirituale 50 racalmutesi in pellegrinaggio in Terra Santa. Nella celebrazione eucaristica giornaliera delle ore 19,30 curerà la riflessione e la meditazione.

IMG_1489 Durante tutto il mese di maggio,

le S. Messe seguiranno il seguente orario:

  • FERIALE  ore 9:00; ore 18:00; ore 19:30
  • FESTIVO ore 9:00; ore 12:00; ore 19:30

  • OGNI SERA ORE 21.30 si ripeterà la straordinaria esperienza del
  • ROSARIO ANIMATO DAI GRUPPI PARROCCHIALI

 

 

VIVIAMO MAGGIO CON MARIA
Racco­mandiamoci ogni giorno a Maria, nostra madre;
ralle­griamoci, lavoriamo con Maria, soffriamo con Maria.
De­sideriamo di vivere e di morire tra le braccia di Gesù e di Maria.


ACR a Roma per la Santificazione dei Papi

Mercoledì 30 Aprile 2014 06:25

"Il Papa Buono e il Papa dei Giovani finalmente Santi"

foto_roma_acr_4

 

Da Roma i pensieri e le emozioni dei giovani  e giovanissimi dell'azione cattolica Giovanni XXIII e Giovanni Paolo  II finalmente  santi. Stamattina, 27 aprile 2014,  I due pontefici che, con la loro umiltà e il  loro  coraggio hanno rivoluzionato Il modo di pensare e vivere la cristianità, sono stati canonizzati da Papa Francesco, alla presenza del pontefice emerito  Benedetto XVI.
foto_roma_acr_5 Anche noi, giovani e giovanissimi di azione cattolica, abbiamo voluto essere presenti per condividere la gioia di questo evento memorabile con gli oltre quattro milioni di fedeli accorsi da ogni parte del mondo. Il Signore che ci ha creato per donare, ha voluto renderci diffusori  di quella pace che  non dipende da nient'altro che dall'amore che spontaneamente ci lega e ci rende fratelli. Oggi,dinnanzi le porte di piazza San Pietro, le nostre cinquantuno voci si sono unite in un unico coro: "Non abbiate paura, aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo".
La commozione che trapelava dai nostri volti e l'energia che eravamo pronti  a trasmettere a chiunque avessimo incontrato eche si fosse unito al nostro canto e alla nostra preghiera, sono riuscite acoinvolgere gente che, come noi, riconosce nella condivisione uno dei valori più autentici della cristianità. Lo Spirito Santo, scendendo su di noi e rivestendoci  della sua luce, ci ha ricordato la bellezza dello stare  insieme, di essere un gruppo unito nell’amore  del Padre.
Allegria, fede, emozione, spiritualità. Queste le sensazioni più belle, questi i momenti più intensi di un'attesa capace di radunare colori e bandiere,lingue e culture, questi i ricordi di una giornata  di grande festa che abbiamo provato a comunicare ai tanti giornalisti colpiti dal nostro entusiasmo con l'augurio di testimoniarlo sempre con fervore a tutta la comunità Racalmutese.
Nonostante l'attenta revisione dei contributi pubblicati, ecclesiaracalmuto.it non è responsabile di ciò che è presente nei documenti e di cui si assume la responsabilità ciascun autore. Chiunque dovesse trovare eventuali inesattezze è pregato di segnalarlo allo Staff. Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright per cui chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio o si dovesse ritrovare fotografato, lo comunichi e, qualora lo desiderasse, provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie.